In tournée Produzioni Eventi Rassegne Ragazzi Stagione Quaranthana Home Chi siamo Gallerie Links

Telefono: 0571 462835 Fax: 0571462700

Le nostre iniziative nella tua casella email

Prossimi appuntamenti
al Quaranthana

TEATRO COMUNALE QUARANTHANA VEN 14/11 ore 21.30

PAOLO MIGONE

REXITAL »

Ingresso: 12.00 Euro

TEATRO COMUNALE QUARANTHANA VEN 28/11 ore 21.30

DAVID RIONDINO

TRIGLIE, ALPINI E PRINCIPESSE »

Ingresso: 15.00 Euro

TEATRO COMUNALE QUARANTHANA VEN 12/12 ore 21.30

ANNA MEACCI

VOLEVO FARE LA DJ »

Ingresso: 12.00 Euro

TEATRO COMUNALE QUARANTHANA SAB 13/12 ore 21.30

ANNA MEACCI

VOLEVO FARE LA DJ »

Ingresso: 12.00 Euro

TEATRO COMUNALE QUARANTHANA VEN 16/01 ore 21.30

ALBERTO PATRUCCO E ANDREA MIRò

Chiaccherando e canticchiando di SEGNI (e) PARTICOLARI »

Ingresso: 12.00 Euro

TEATRO COMUNALE QUARANTHANA MAR 3/02 ore 21.30

SAVERIO LA RUUINA / SCENA VERTICALE

POLVERE - DIALOGO TRA UOMO E DONNA »

Ingresso: 12.00 Euro

TEATRO COMUNALE QUARANTHANA VEN 20/02 ore 21.30

I SACCHI DI SABBIA

PICCOLI SUICIDI IN OTTAVA RIMA »

Ingresso: 12.00 Euro



Le nostre attività
scuole

Ragazzi a teatro!

Prenotazione spettacoli per le scuole

logo laboratori

Creatività al lavoro

Officina

Laboratorio teatrale (principianti ed avanzati)
Corso di teatro per bambini
Corso di percussioni africane
Corso di web design (applicato allo spettacolo)

Quaranthana Teatro Comunale di San Miniato (Teatrino dei Fondi-Titivillus) on Facebook


Notizie, comunicati stampa, novità
teatro

DAL 14 NOVEMBRE SU IL SIPARIO SULLA UNDICESIMA STAGIONE DEL QUARANTHANA

GUARDA IL PROGRAMMA


ABBONAMENTO 70,00 euro

BIGLIETTO INTERO 12,00 o 15,00 euro

BIGLIETTO RIDOTTO 10,00 o 13,00 euro

INFO E PRENOTAZIONI

0571/462835 info@teatrinodeifondi.it


link Condividi su Facebook
DA GIOVEDì 23 A DOMENICA 26 OTTOBRE IN CENTRO STORICO DELLA CITTà
@ SAN MINIATO TORNA >CONTEMPORANEI SCENARI< IL FESTIVAL DELLA DRAMMATURGIA

 

 

SPETTACOLI, INCONTRI, LABORATORI

GUARDA IL PROGRAMMA


link Condividi su Facebook
teatro
Ottimi consensi di pubblico e di critica
"LA PRIMA CENA" DA APPLAUSI

 

 

Dopo le anteprime che hanno inaugurato la stagione 13/14 del Teatro comunale Quaranthana di San Miniato, lo spettacolo del Teatrino dei Fondi "La prima cena" scritto da Michele Santeramo (recentemente insignito anche del Premio Hystrio alla drammaturgia), diretto da Michele Sinisi e ottimamente interpretato da Mauro Barbiero, Silvia Benvenuto, Anna Dimaggio, Matias Endrek, Alberto Ierardi e Silvia Rubes ha ufficialmente debuttato lo scorso 29 maggio all'interno di "Primavera dei Teatri", l'importante festival teatrale di Castrovillari.

 

 

Unanimi i consensi, da parte del publlico generico, come da parte di operatori e critica teatrale:

 

Corriere della Sera – Magda Poli

 

la Repubblica – Rodolfo Di Giammarco

 

Il Sole 24 ore – Renato Palazzi

 

l’Unita – Maria Grazia Gregori

 

Il quotidiano della Calabria 01.06.2014 – Emilio Nigro

 

La gazzetta del sud 01.06.2014 – Elisabetta Reale

 

http://www.delteatro.it/2014/06/22/la-prima-cena-santeramo/ – Renato Palazzi

 

http://corrierespettacolo.it/convince-la-prima-cena-di-sinisi/ – Claudio Facchinelli

 

http://www.klpteatro.it/santeramo-e-sinisi-per-una-societa-che-ha-perso-i-padri – Elisabetta Reale

 

 

 

 



link Condividi su Facebook
teatro
"OGNI BAMBINO è UN CITTADINO!" CONVINCE ANCHE NAPOLITALITANO
TARGA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA AL TEATRINO DEI FONDI DI SAN MINIATO

 

 

“Targa di rappresentanza”, il premio conferito dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, al laboratorio  ed allo spettacolo teatrale “Ogni bambino è un cittadino!” nell’ambito dell’iniziativa “Cittadinanza e Costituzione”, promossa dalla Provincia di Pisa. Il lavoro teatrale premiato è stato scritto da Enrico Falaschi e Claudio Benvenuti, interpretato da Claudio Benvenuti e Marco Sacchetti, gli interventi pittorici dal vivo di Angelo Italiano, la scenografia di Federico Biancalani e la regia di Enrico Falaschi, liberamente ispirato al libro “La Costituzione spiegata ai ragazzi” di Anna Sarfatti e messo in scena dal Teatrino dei Fondi.

 

«Lo spettacolo – ha detto l’assessore provinciale al welfare Anna Romei - fa parte del progetto “Scream, stop al lavoro minorile” promosso dall’organizzazione internazionale del lavoro, con la Provincia come referente locale. Testimonia l’impegno che va avanti da un decennio da parte della Provincia di Pisa, delle scuole e delle realtà no-profit sul fronte della lotta contro lo sfruttamento dei minori».

 

La targa assegnata da Napolitano esprime «la gratitudine e l’apprezzamento – recita la motivazione - per la dimostrata capacità di saper educare ai diritti-doveri civici e sociali, come sanciti nei quattro Titoli della Costituzione, tramite la “vecchia” arte del teatro - incontro dell’altro -, necessità che la vita vera sostiene ogni giorno e non è messinscena». Lo spettacolo del Teatrino dei Fondi è stato portato in tournée «non solo in Toscana – ha detto Falaschi – ma anche a Treviso, Trieste, Genova e presto sarà messo in scena a Cosenza. Ovunque i bambini sono stati entusiasti e c’è stato chiesto di aumentare il numero delle repliche».

 

Per l’assessore provinciale all’istruzione Miriam Celoni lo spettacolo è stato importante per insegnare ai bambini che sono già dei cittadini e «che, come tali, hanno dei diritti e dei doveri», ha aggiunto il Presidente della Provincia Andrea Pieroni che ha apprezzato l’iniziativa di spiegare ai più piccoli, con un linguaggio a loro comprensibile, la Costituzione «che è scritta in linguaggio giuridico».

 


link Condividi su Facebook
memoria
Iniziativa dell'Amministrazione di San Miniato e dell'Ass. Teatrino dei Fondi per la Giornata della Memoria
LE MEMORIE DI ITALO GELONI IN SCENA

21569 DIARIO DI UNA DEPORTAZIONE

Oratorio per voce e immagini

 

tratto da "Ho fatto solo il mio dovere" di Italo Geloni
con Enrico Falaschi
progetto video Cristiano Minelli e Enrico Falaschi
luci e audio Angelo Italiano
regia Enrico Falaschi


Lunedì 27 gennaio 2014, alle ore 10.00 al Quaranthana Teatro Comunale di San Miniato in occasione della Giornata della Memoria debutta la nuova produzione dell'ass. cult. Teatrino dei Fondi dedicata ad Italo Geloni, deportato politico nei campi di sterminio e alle sei milioni di vittime dei lager nazisti. Uno spettacolo nato dalla volontà del Comune di San Miniato, che nel 2013 a intitolato una piazza a Geloni, e di Enrico Falaschi, direttore artistico del teatro sanminiatese di portare avanti la fondamentale opera di sensibilizzazione delle nuove generazioni su uno dei capitoli più bui della civiltà umana, opera che Italo Geloni ha sempre portato avanti con dedizione e coraggio.


L'oratorio per voce e immagini “21569 Diario di una deportazione” è tratto dal libro “Ho fatto solo il mio dovere”nel quale Geloni ha affidato le sue memorie dei campi di stermino.


In scena Enrico Falaschi, curatore e interprete del progetto, racconta il calvario di Geloni interagendo con filmati ed immagini girati all'interno dei lager, contestualizzando l'inferno  concentrazionario rispetto alla storia delle dittatura nazi-fascista e della seconda guerra mondiale.


Lo spettacolo è frutto della collaborazione di Falaschi, con Cristiano Minelli per la parte video e con Angelo Italiano per la parte illuminotecinca.


Introducono la visione dello spettacolo, a cui parteciperanno alcune classi della scuola secondaria di primo grado degli istituti comprensivi Sacchetti e Buonarroti, il presidente del consiglio comunale di San Miniato, Marzia Bellini, insieme a Laura Geloni, figlia di Italo Geloni, mentre l'intervento del sindaco Vittorio Gabbanini chiude la celebrazione.

Prima dello spettacolo, alle ore 9.00 a San Miniato Basso in piazza Italo Geloni ci sarà il ritrovo delle autorità, associazioni e cittadini con la deposizione della corona.

Italo Geloni, ex deportato politico a Dachau e Flossenbuerg, è stato a lungo presidente della sezione Aned di Pisa. Geloni era un partigiano del quarto Gruppo Brigata Muccini, deportato dal 2 luglio del 1944 al 29 aprile del 1945.


link Condividi su Facebook
teatro
QUINTA EDIZIONE PER "TEATROCK - MUSICA AL QUARANTHANA" E SECONDA EDIZIONE PER "SOGNARE TEATRO - FAMIGLIE" NEL CENTRO STORICO DI SAN MINIATO
...ED INOLTRE MUSICA E TANTI SPETTACOLI PER LE FAMIGLIE

 

 

Quattro gli appuntamenti di TeatRock, la rassegna di musica a teatro curata

da Gabriel Stohrer, che promuove gli artisti del territorio. Primo appuntamento con un originale Modugno a teatro (10 gennaio) dedicato al repertorio più celebre del grande cantante pugliese. Il cantautore fiorentino Vanni Pinzauti e la sua band propongono invece

L’uomo che ascoltava Nini Rosso (31 gennaio). La terzo appuntamento si lega anche quest’anno alla Giornata mondiale del risparmio energetico, al Quaranthana infatti va in scena Jannacci a lume di candela (14 febbraio) un omaggio all’artista milanese recentemente scomparso realizzato dalle formazioni musicali del progetto puzzle. Chiude la rassegna la band vincitrice

del Rockcontest 2012 Farewall to hearth and home (28 febbraio).

Biglietti: 6,00 euro

 

 

 

 

 

 

Seconda edizione per la fortunata rassegna Sognare Teatro – Famiglie inaugurata lo scorso anno con successo nel centro storico di San Miniato presso la sala del Bastione di corso Garibaldi.

Tra dicembre e gennaio sono ben otto gli appuntamenti della rassegna che viene aperta da NocchioPinocchio (1 dicembre) spettacolo del Teatrino dei Fondi che vede in scena Enrico Falaschi in uno spettacolo molto divertente impreziosito dalle scenografie di Emanuele Luzzati. Seguono L’isola del tesoro (8 dicembre) spettacolo d’attore della Ditta Gioco Fiaba di Milano e la rivisitazione per ombre e pupazzi di Hansel&Gretel (15 dicembre) della compagnia fiorentina Teatrombria. La rassegna per le famiglie riprende nel nuovo anno con Cuore di pane (5 e 6 gennaio) uno spettacolo molto dolce del Teatrino dei Fondi con Ilaria Gozzini e la regia di Anna Dimaggio, per proseguire con gli spettacoli per pupazzi de Il lupo e la gallina, Il gigante e la strega  (12 gennaio) della Bottega Teatrale di Vercelli e Codamozza il gatto dei pisani Habanera Teatro.

Chiude la rassegna la compagnia bresciana Teatro Telaio con Storia di un bambino e di un pinguino  (26 gennaio) una storia buffa per parlare di mondi sconosciuti che si incontrano e di un oceano da solcare per far crescere in noi affetto ed amicizia.

Biglietti: adulti 6,00 euro - bambini 4,00 euro


link Condividi su Facebook
teatro
PROSA, MUSICA, FAMIGLIE, SCUOLA E MOLTO ALTRO IN PROGRAMMA A SAN MINIATO PER IL 2013/14
AL QUARANTHANA UNA NUOVA EMOZIONANTE STAGIONE DI PROSA

San Miniato e il Teatro comunale Quaranthana propongono anche quest’anno un prezioso programma teatrale: un percorso curioso e intelligente tra riflessione e divertimento che coinvolge alcuni degli artisti più importanti della scena nazionale oltre a compagnie, forse meno conosciute, ma dalle indiscusse capacità creative, che i nostri cittadini certamente apprezzeranno.

 

La STAGIONE DI PROSA propone 9 spettacoli per un totale di 14 serate, a partire da questo 22 novembre fino al 21 marzo 2014. In cartellone nomi illustri del teatro, ma anche della letteratura e del cinema italiano, come Ascanio Celestini artista romano considerato oggi una delle punte di diamante del panorama italiano (oltre al teatro, i suoi scritti vengono puntualmente pubblicati da Einaudi ed il suo ultimo film è stato in concorso alla Biennale di Venezia) il quale al Quaranthana propone Racconti. Il Piccolo Paese (4 dicembre) oppure come l’amico Alessandro Benvenuti che torna a San Miniato con Benvenuti in casa Gori (18 gennaio), spettacolo del 1986 che parla della Toscana e dei toscani, con il quale inaugurò la trilogia sulla famiglia Gori ottenendo una serie di successi travolgenti culminati nella versione cinematografica. Di assoluto valore è anche lo spettacolo Cleopatras (7 marzo) di Giovanni Testori, uno degli autori più significativi e controversi del secondo Novecento italiano, portato in scena dalla compagnia milanese Atir con la regia di Gigi Dall’Aglio e la straordinaria interpretazione di Arianna Scommegna, che le è valsa il Premio nazionale della Critica come migliore attrice. Cleopatras  fa parte della trilogia dei Tre Lai, di fatto l’ultima opera di Testori prima della sua scomparsa, nella quale l’autore ha riproposto il viaggio dantesco inferno-purgatorio-paradiso attraverso tre figure: Cleopatra, che corrisponde appunto all’Inferno, Erodiade e Maria.

 

Inaugura la stagione di prosa La prima cena (22 e 23 – 29 e 30 novembre) di Michele Santeramo  con la regia di Michele Sinisi, due artisti pugliesi molto apprezzati in tutta Italia per la loro capacità di scrivere e mettere in scena storie che parlano del presente, della nostra società, dei nostri vizi, delle nostre ipocrisie riuscendo a mischiare i registri propri della commedia e della tragedia. Lo spettacolo, presentato in anteprima al Quaranthana, vede in scena sei ottimi attori toscani ed è prodotto dal Teatrino dei Fondi nell’ambito del proprio progetto di residenza artistica a San Miniato. Sempre del Teatrino dei Fondi è lo spettacolo The Big Bible (24 e 25 gennaio) con The Avengers, un lavoro divertentissimo e colto incentrato su alcuni passi dell’Antico Testamento, che debutta al Quaranthana nella versione definitiva, dopo che gli studi preparatori presentati al festival Contemporanei Scenari di San Miniato hanno riscosso unanimi consensi. Disastri (13 dicembre), della compagnia Arti Vive, è uno spettacolo ispirato all’immaginario poetico ed irrazionale dell’autore futurista russo Danil Charms, pseudonimo di Daniil Ivanovič Juvačëv, uno spettacolo a quadri, antinarrativo e frenetico messo in scena da quattro bravissimi attori.

Spettacoli ricchi di comicità intelligente sono quelli di Katia Beni  e Andrea Kaemmerle insieme ai Gatti Mèzzi che presentano al Quaranthana i loro nuovi lavori: Tutto sotto il tetto (7 e 8 febbraio) è il titolo dello spettacolo della Beni nel quale affronta con la sua celebre ironia le vicissitudini di coloro che devono mettere su casa: dall’acquisto dell’immobile, al delirio dei lavori di ristrutturazione, i paradossi della vita di coppia, le relazioni con i vicini di casa e molto altro; Kaemmerle invece con Marinati 43 (21 marzo) porta in scena il mare e  tutto quello che è fortemente legato al mare: dai  personaggi dolenti e magici delle taverne, ai lunghi viaggi, le traversate oceaniche sui cargo e molto altro in uno spettacolo pieno di umorismo e musica grazie alla presenza di Francesco Bottai e Tommaso Novi, in arte I Gatti Mèzzi.

Al mare si lega fortemente anche il lavoro del Teatro dell’Acquario di Cosenza che sul palco del teatro sanminiatese porta in scena uno dei romanzi più celebri della letteratura moderna, il Moby Dick (21 febbraio) di Hermann Melville, nel quale il capitano Achab diviene allegoria dell’uomo alla ricerca di se stesso ed esplorazione del mistero.

 

Prezzi popolari sia per i biglietti (14 euro lo spettacolo di Ascanio Celestini e 10 euro tutti gli altri) che per gli abbonamenti (60 euro per 9 spettacoli).

 


link Condividi su Facebook
varie
AL VIA UNA PREZIOSA COLLABORAZIONE ARTISTICA
L'ATTORE E SCRITTORE RICCARDO GORETTI "RESIDENT ARTIST" AL TEATRINO DEI FONDI

 


L'ass. cult. Teatrino dei Fondi / Titivillus Mostre Editoria ha il piacere di annunciare l’inizio di una proficua collaborazione artistica: dalla stagione 2013-14, infatti, Riccardo Goretti sarà artista residente presso Teatrino dei Fondi ed il Teatro comunale Quaranthana di San Miniato. La collaborazione con Goretti  si inscrive nell'ambito del progetto triennale di residenza artisca del Teatrino dei Fondi, il quale ha riceveuto il riconoscimento ed il sostegno da parte della Regione Toscana e del Comune di San Miniato.


Numerosi saranno i progetti che vedranno coinvolto Goretti di cui il primo è la produzione dello spettacolo The Big Bible, progetto in corso degli Avengers (Goretti, Masella, Scalzi, Aiazzi), che troverà casa al festival Contemporanei Scenari con residenza e studi preparatori (dal 16 al 22 settembre), per debuttare ufficialmente al Quaranthana il 24 gennaio prossimi.


Riccardo Goretti, classe 1979, è autore e attore di teatro dal 2001.

È stato membro fondatore della compagnia Gli Omini, con la quale ha realizzato spettacoli molto riusciti ospitati anche nelle stagioni del Teatro Quaranthana come Crisiko! e Gabbato Lo Santo ed ha collaborato con importanti compagnie e festival tra cui Teatro Metastasio Stabile della Toscana, Massimiliano Civica, TSU Stabile dell’Umbria, Festival Romaeuropa, VolterraTeatro, Armunia, L’Arboreto di Mondaino, T.P.O, Kilowatt e molte altre.


Ha pubblicato i libri Manuale pratico per non impazzire (Cult Editore) e Il pescespada non esiste (Titivillus Editore, libro scritto a otto mani insieme agli altri membri de Gli Omini), ed ha curato l’edizione critica di La leggenda di Sleepy Hollow (Barbès Editore).


link Condividi su Facebook
teatro
A SAN MINIATO AUTORI ED ARTISTI DA TUTTA ITALIA PER FARE E PARLARE DI TEATRO E DI SCRITTURA
Dal 19 al 22 settembre a San Miniato la IV ed. DEL FESTIVAL TEATRALE

 


Torna nel centro storico di San Miniato Contemporanei Scenari il Festival dedicato alla drammaturgia contemporanea ideato e realizzato dalla Residenza teatrale del Teatrino dei Fondi - Titivillus Mostre Editoria con il sostegno della Regione Toscana e del Comune di San Miniato e la preziosa collaborazione di Fondazione San Miniato Promozione e Fondazione Santa Chiara.

TUTTE LE INFO NELLA PAGINA EVENTI


Un progetto che cresce anno dopo anno riscuotendo sempre maggiori consensi ed interesse da parte degli operatori come del pubblico generico. Quattro giorni nei quali il centro storico di San Miniato diverrà approdo di scrittori, artisti, giornalisti e studiosi provenienti da tutta Italia attratti dalla peculiarità di un festival dedicato, citando il nostro amico Michele Santeramo, al teatro "di AUTORE VIVO".


In programma 6 spettacoli (di cui 3 anteprime e 2 prime regionali), il convegno Geografia della drammaturgia italiana - atto II, una serie di conversazioni pubbliche con autori ed artisti a cura del giornalista e critico teatrale Gianfranco Capitta ed un laboratorio audizione per la selezione degli interpreti per la produzione dello spettacolo che inaugurerà la stagione 2013/14 del Teatro comunale Quaranthana di San Miniato.



link Condividi su Facebook

Questo sito è stato realizzato grazie a notepad++, php e mysql. Hai problemi di visualizzazione? Scrivici a info@teatrinodeifondi.it.